A Scuola di Laboratorio

A Scuola di Laboratorio: tre giornate di aggiornamento per insegnanti di fisica delle scuola superiori dedicate alla didattica di laboratorio di Fisica. L'iniziativa è composta da diverse esperienze di laboratorio, presentate da alcuni colleghi docenti dell’Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF) e realizzate direttamente dai docenti partecipanti. La modalità di svolgimento delle esperienze verrà descritta in dettaglio nella prima lezione. In sintesi, tutte le esperienze includeranno una parte pratica di realizzazione degli esperimenti, una parte di analisi dati e una parte finale di realizzazione di una scheda riassuntiva.

È un'iniziativa organizzata da AIF Sezione di Modena in collaborazione coi fisici del Dipartimento di Scienze Fisiche, Informatiche e Matematiche, nell'ambito delle azioni del Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PLS).

Programma specifico delle singole giornate

Lunedì, 9 settembre 2019, Laboratorio 8, edificio Fisica

Ore 9:30 - 12:30, Rossella Mistroni, Introduzione ai lavori; rivalutazione del laboratorio come momento di apprendimento
Descrizione: il laboratorio nella didattica può essere introdotto secondo varie modalità; dopo averle introdotte verranno presentati alcuni esempi di schede per la progettazione didattica a partire dal laboratorio.
I corsisti, divisi in gruppi, verranno coinvolti nella progettazione didattica relativa a due esperienze che utilizzano “materiale povero”: la prima sull’induzione magnetica, la seconda sull’elasticità.

Ore 14:00 - 17:00, Paolo Bussei, Costante di Planck con diodi LED
Descrizione: si propone il “classico” esperimento per determinare la costante di Planck ‘h’ sfruttando le proprietà dei diodi a emissione di luce (LED) e misure I-V. Ciascun gruppo avrà a disposizione lo stesso numero di LED di colori diversi, ma lavorerà seguendo una sequenza diversa, in modo che prima del termine del laboratorio sia possibile analizzare i dati sia per via analitica sia grafica, mediante un foglio di calcolo. Oltre alla determinazione della costante di Planck, altri risultati attesi sono: a) studiare la caratteristica I-V di conduttori non ohmici; b) comprendere il significato del potenziale di attivazione.

 

Mercoledì, 11 settembre 2019, Laboratorio 8, edificio Fisica

Ore 9:30 - 12:30, Giulio Annovi, Legge di Boyle ed acquisizione dati 
Descrizione: Nel corso dell'incontro saranno presentati due esperimenti, condotti con metodologia on-line, riguardanti la legge di Boyle ed un semplice processo ciclico per la creazione di un certo grado di vuoto all'interno di un recipiente. L'attività si svolgerà in gruppi di lavoro e consisterà nella acquisizione di dati e nella costruzione di opportuni modelli interpretativi.

Ore 14:00 - 17:00, Gabriele Tassinari, Temperatura, effetto Joule ed acquisizione dati  
Descrizione: Si misurerà la temperatura superficiale di un resistore alimentato da un generatore di tensione, sia nella fase di riscaldamento per effetto del passaggio al suo interno di corrente elettrica, sia nella fase successiva di raffreddamento, quando non vi è corrente. Utilizzando un sensore di temperatura, un’interfaccia collegata ad un PC tramite porta USB ed un software per l’acquisizione dei dati, dal grafico temperatura – tempo si otterranno numerose informazioni sugli scambi energetici che avvengono tra il resistore e l’ambiente circostante.

 

Venerdì, 13 settembre 2019, Laboratorio 8, edificio Fisica

Ore 9:00 - 13:00, Birgit Kelm, Misure di polarizzazione con fotoresistore
Descrizione:L'attività proposta indaga il comportamento della luce quando passa attraverso un filtro polaroid. L'esperimento costituisce la prova di fisica all'interno della gara di primo livello  EUSO (European Union Science Olympiad), patrocinata in Italia dall'AIF ed  è rivolta a studenti che devono avere al più 16 anni il 31 dicembre precedente la gara europea. Non vengono richieste preliminari conoscenze di ottica. L'esperienza richiede agli studenti di interpretare dati sperimentali, di trattare informazioni e dedurre relazioni tra grandezze osservate. Il materiale necessario per la prova è di facile reperibilità e può essere assemblato dall'insegnante o dagli studenti stessi.

 

Iscrizioni
Docenti: Iscrizione obbligatoria su SOFIA (codice n. 33220) per il riconoscimento come aggiornamento, entro il giorno 06/09/2019. Numero massimo di partecipanti: 30

Informazioni pratiche
La partecipazione è gratuita ed ha sede presso il Dipartimento FIM, situato all’interno del campus scientifico dell’Università di Modena e Reggio Emilia, in Via Campi a Modena. La sede è raggiungibile in 15-20 minuti di autobus dalla stazione dei treni o delle corriere di Modena con l'autobus n.7 direzione 'Gottardi' fermata 'Campi-Università'.

Direzione tecnico-scientifica
Cinzia Scorzoni, Olindo Corradini, Valentina De Renzi

 

--> Locandina dell'iniziativa <--

Per ricevere informazioni sulle nostre iniziative, potete iscrivervi alla nostra Newsletter .

[Ultimo aggiornamento: 29/07/2019 10:14:31]